domenica 26 aprile 2015

JUAN MUÑOZ ALL'HANGAR BICOCCA

Il 2015 sarà per Milano un anno all'insegna della cultura. Manca veramente poco all'apertura di Expo e la città è in fermento: eventi, concerti, manifestazioni e moltissime mostre in programma.
Una delle più interessanti, che consiglio vivamente di vedere, è quella di Juan Muñoz all' Hangar Bicocca: sia per il luogo che amo moltissimo e dove si respira un' atmosfera pazzescamente coinvolgente e soprattutto per l'emozione che l'installazione suscita.
E' la prima mostra personale in Italia dedicata allo scultore spagnolo, dove viene riallestita la sua opera più importante, "Double Bind & Around", realizzata nel 2001 per la Turbine Hall della Tate Modern di Londra e mai esposta al pubblico successivamente. La mostra, che comprende numerose tra le opere più significative di Juan Muñoz, è un’importante occasione per conoscere il lavoro di un grande artista che ha saputo reinterpretare la tradizione della scultura classica alla luce delle avanguardie del Novecento. Un interprete visionario e artefice di un’arte che pone al centro la figura umana e capace di creare contesti surreali, mondi fittizi abitati da bizzarri personaggi come acrobati, ventriloqui, ballerine e nani solitari creati in papier maché, resina e bronzo. Un mondo magico e solitario.
Hangar Bicocca
Via Chiese, 2
Dal 9 aprile al 23 maggio 2015

SHARE:

mercoledì 22 aprile 2015

FUORISALONE 2015


E' finita da pochi giorni la Design Week 2015 e con lei tutti gli eventi che hanno reso Milano magica e mondana. Il Fuorisalone, la manifestazione che accompagna parallelamente la settimana del Salone del Mobile, ha trasformato la città in uno showroom a cielo aperto: palazzi, giardini, cortili, gallerie d'arte hanno cambiato aspetto, angoli e  luoghi segreti si sono trasformati in luoghi talmente belli da lasciare i visitatori senza fiato. Creativi, designer, ma anche cool hunter e semplici curiosi si sono riversati nelle vie della città per scoprire le innovazioni tecnologiche e le nuove tendenze in campo del design. Ovviamente è stato impossibile riuscire a vedere tutto tanti sono stati gli eventi: installazioni ricavate in fabbriche in disuso, orti sui tetti, cortili e chiostri antichi trasformati in gallerie d’arte, appartamenti ultra moderni e palazzi meravigliosi....un vero piacere dei sensi.
Sei giorni intensi in cui è sembrato di vivere finalmente in una città aperta al futuro ed all’innovazione.




SHARE:
Blogger Template Created by pipdig