giovedì 9 ottobre 2014

MILANO E LE SUE 50 SFUMATURE DI GRIGIO


"Milano è come la punta di un iceberg.
Sotto, immensa, c’è la sua storia.
Ogni tanto un’onda ne scopre un frammento, prima che le acque, nell’opera
di corrosione inarrestabile che questa città si è proposta per esistere
sempre presente a se stessa, nel presente, lo riportino sotto.
Millenni underground.
Per conoscerla, bisogna avere la pazienza di ascoltarla.
Con lo stetoscopio.
Come pulsa dentro.
Bisogna saperla sentire.
Suo malgrado.
Dove rivela la sua memoria. Diceva Nietzsche che la vitalità non trae giovamento
dalla storia. Chi vive, se vuole andare avanti, deve dimenticare.
Il suo passato.
E Milano si dimentica, si trasforma come la divinità azteca
con cui abbiamo iniziato questo libro.
Per sopravvivere a se stessa "

 Aldo Nove
 Milano non è Milano













SHARE:
Blogger Template Created by pipdig