giovedì 21 novembre 2013

LA LIBERTA' SULLA ROUTE 66


Viaggiare lungo la Route 66 è un esperienza indimenticabile  per i veri amanti dell'America e dei viaggi on the road. Significa libertà attraverso spazi sterminati, non importa per arrivare dove, ma certi di aver sempre qualcosa di nuovo da scoprire. Ho percorso solamente un piccolo tratto di questa storica strada attraverso l'Arizona e la California, ma me ne sono perdutamente innamorata. A distanza di anni me lo ricordo ancora come uno dei più bei viaggi fatti.
La vera attrazione, la vera magnificenza di questa strada è la capacità che ha di teletrasportarti indietro nel tempo. Molti paesi e villaggi che attualmente sono un po' decaduti, mantengono quell'atmosfera ricca di gloria passata. Motel, insegne al neon di locali e ristoranti, ponti e vecchie stazioni di benzina in disuso, a distanza di anni sono lì a testimoniare e a farci sognare l'antico splendore e a raccontarci un pezzo di storia americana. Luoghi da poter visitare, luoghi che hanno un fascino del tutto particolare, dove il tempo sembra essersi fermato, e dove l'atmosfera ha qualcosa di "particolare".
E’ un viaggio alla ricerca del mito USA, immortalato in molti libri e canzoni. Eletta meta del vagabondaggio esistenziale beat, la Route 66 è stata il simbolo della ribellione e della libertà per gran parte dei ragazzi americani e del mondo intero, che si persero e si ritrovarono sulle pagine di “On the road”, il magnifico libro di Jack Kerouac.

Il viaggio, lungo i suoi 3.945 km, è una continua scoperta, un susseguirsi di paesaggi differenti, di cieli sempre bassi e paesaggi unici. Di vera America, di vita quotidiana e di una realtà che a volte sa di abbandono e a volte di rinascita. Sembra di vivere un film, si incontrano luoghi e persone veramente straordinari, fieri di avere ancora un ruolo in questa strada dimenticata.

Un tratto d'asfalto in un mondo a parte, fatto di libertà, di sogni e di speranze...un viaggio per sognatori..
...."Le uniche persone che esistono per me sono i pazzi, i pazzi di voglia di vivere, di parole, di salvezza, i pazzi del tutto e subito, quelli che non sbadigliano mai e non dicono mai banalità ma bruciano, bruciano, bruciano come favolosi fuochi d’artificio gialli che esplodono simili a ragni sopra le stelle e nel mezzo si vede scoppiare la luce azzurra e tutti fanno "Oooooh!"...

Jack Kerouac "On the road" 1957















SHARE:
Blogger Template Created by pipdig