sabato 5 ottobre 2013

KINDERDIJK


Durante il mio viaggio in Olanda, una delle prime cose che ho visitato è stato il piccolo villaggio di Kinderdijk con i suoi famosi mulini a vento. Nonostante sia una delle mete turistiche più frequentate, a sorpresa mi sono ritrovata in un paesaggio d'altri tempi, in uno scenario tra i più caratteristici e suggestivi del paese. Si tratta di un parco naturale dalla bellezza selvaggia in cui i 19 mulini allineati in due file svettano maestosi e silenziosi su una distesa verdissima d’erba e si specchiano sulle acque dei canali popolate da germani e cigni.
È una zona che un tempo era paludosa, dove la terra è stata strappata all'acqua grazie proprio alla forza dei mulini che sono tuttora funzionanti ed adibiti alla produzione di prodotti locali o ad abitazioni private.
Inseriti nella lista dei Patrimoni dell'umanità dall' Unesco sono tra i meglio conservati del paese peccato che è possibile visitarne solamente uno. All'interno è stato ricostruito il suo stato originario di 265 anni fa e salendo le ripide scale a pioli è possibile ammirare il meccanismo che fa ruotare le pale e le piccole stanze un tempo abitate dai mugnai. Video, meccanismi, plastici, illustrazioni e ricordi mostrano com'era la vita un'epoca.
In luglio ed agosto ogni terzo sabato del mese entrano tutti in funzione ed ho avuto la fortuna d'assistere a questo meraviglioso spettacolo..stupendo passeggiare ascoltando solo lo scricchiolio delle pale che si muovono con il vento.....

















SHARE:
Blogger Template Created by pipdig